SYNESTHESIA FESTIVAL/Che colori hanno le voci? Stasera Tavola Rotonda Sinestetica. Musicoterapia e neuroscienze con Vanessa Candela

MONDOLFO - Che colori hanno le voci? Che cos’è la sinestesia indotta dalle voci? Che cosa accade nel cervello di un artista sinestetico?
A queste e molte altre domande risponderanno gli ospiti della
TAVOLA ROTONDA del 1 agosto nel Chiostro di Sant'Agostino dal titolo: “SINESTESIA E VOCE:
RACCONTI TRA ARTE E SCIENZA”. La tavola rotonda sarà
coordinata dalla Dott.ssa Vanessa Candela e coinvolgerà 3 artisti sinestetici e una musicoterapeuta esperta in vocalità. Lo scopo della serata sarà divulgare le conoscenze sul fenomeno della sinestesia. In particolare verrà raccontata al pubblico una forma rara di sinestesia suono-colore che è quella indotta dalle voci. L’argomento sarà affrontato sia dal punto di vista delle neuroscienze da parte della Dott.ssa Vanessa Candela che da una prospettiva di ricerca nell’ambito della musicoterapia da Simona Bandino. Inoltre la serata prevederà dei momenti di intrattenimento artistico e musicale e dei racconti soggettivi del fenomeno da parte di tre artisti sinestetici: il cantautore Carlo Alberto Togni Lonardi, la cantante e ballerina Messalina Fratnic e la designer Erica TerraLibera.
Gli artisti proporranno delle performance basate proprio sul fenomeno della sinestesia.

Ospite straordinario della tavola rotonda sarà il dott. Franco Fussi, medico-chirurgo, specialista in Foniatria e Otorinolaringoiatria, responsabile del Centro Audiologico Foniatrico dell’Azienda USL di Ravenna, Responsabile scientifico con Silvia Magnani del corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica dell'Università di Bologna diretto dal prof. Antonio Pirodda (con sede a Ravenna), Docente al Corso di Laurea di Logopedia dell’Università degli Studi di Bologna (sede di Ravenna) e già docente al Corso di Specializzazione in Audiologia e Foniatria dell’Università di Ferrara.
E' consulente foniatra del Teatro Comunale di Bologna, delle Accademie d’Arte Lirica di Osimo, Martina Franca e dell'Accademia Rossiniana di Pesaro, della Scuola dell'Opera Italiana del Comunale di Bologna.

“Studiare e comprendere la sinestesia riveste un valore fondamentale per poter trovare nuove strade per potenziare percezione, immaginazione e creatività in tutti.”

Vanessa Candela è docente di “Basi neurali del canto” nel corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica dell’Università di Bologna . E’ Psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi della Toscana con il n°8721, è dottoressa in ” Scienze e tecniche psicologiche” e in “Neuroscienze e riabilitazione Neuropsicologica”. Ha partecipato come relatrice a importanti convegni internazionali e di divulgazione scientifica.
Si è formata nel settore della riabilitazione neurocognitiva e della ricerca in ambito neuropsicologico presso il rinomato dipartimento clinico del Centro Interdipartimentale Mente e Cervello dell’Università di Trento. E’ socio ordinario della SINP (Società Italiana di Neuropsicologia).
Attualmente si sta specializzando in Psicoterapia della Gestalt Espressiva e sta frequentando il Biennio sperimentale in Flauto Jazz.
E’ blogger nel portale visualizzato da tutto il mondo www.thevoiceland.net dedicato al canto e alla voce che fonda insieme ad Albert Hera, e nel portale sulle neuroscienze da lei ideato www.neuroland.net .
Collabora in progetti di ricerca innovativi in cui far dialogare le neuroscienze con artisti e scienziati e si occupa di divulgazione scientifica nel settore delle neuroscienze e della neuropsicologia.
Complesso-Monumentale-Santagostino-Mondolfo a partire dalle 21. 30