Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Pronto soccorso Osimo, sarà la ditta Sardellini di Macerata a occuparsi dell'ampliamento

OSIMO – Pubblicata la determina affidamento lavori per l’ ampliamento del pronto soccorso di Osimo. Sarà la ditta Sardellini di Macerata a occuparsene per un totale di 190000. “Avanti per il bene della sanità osimana – sottolinea il sindaco Simone Pugnaloni - secondo il protocollo d'intesa Inrca - Ospedale di Osimo. Il resto solo chiacchiere”
La precisazione non sembra essere superflua dato che proprio nei giorni scorsi la voce della prossina e certa scomparsa del
pronto soccorso dell’ospedale SS. Rocco e Benevnuto aveva fatto il giro, preoccupando non poco gli osimani che sio sarebbero viti beffati e anche privati di una riferimento tanto importante per la città. Sulla questione ospedale Pugnaloni ribadisce “Basta allarmismi” e per tutta risposta e per fugare ogni dubbio pubblica il nome della ditta che seguirà i lavori, ovvero che si è aggiudicata la gara.
Nel ripercorrere le tappe della tanto controversa questione il primo cittadino ribadisce “La giunta regionale ha deliberato lunedì il proseguo della collaborazione tra Ospedale di Osimo ed Inrca sino ad integrazione che prevede il mantenimento del pronto soccorso oltre la nomina dei primari già effettuata.
“. E ricorda quanto assicurato dai vertici Inrca e Asur in consiglio comunale, che fino alla realizazione del nuovo ospedale di rete che Osimo come presidio ospedaliero rimarrà autonomo.
Cosa cambia allora? “L'unica distinzione rispetto al passato – conferma ancora Pugnaloni - é che la sua autonomia organizzativa sarà coordinata dal direttore generale Inrca e non più dall'Asur.
Il Pronto soccorso e l'attività di 118 rimangono ad Osimo, l'unico cambiamento è che il primario sarà nominato e sarà dipendente Inrca. Per noi importante la qualità dei servizi resi.
Quante polemiche inutile e quanti volantini fasulli dalle liste civiche che confondono le idee. La verità è quella appena esposta”.